Gli insegnanti

 

scuola_di_musica_pordenone

 


MARTINA ZACCARIN – canto

Comincia gli studi musicali nel 1998 con il Soprano Patrizia Greco e li prosegue al conservatorio di Venezia dove si diploma nell’anno 2008 con M° Silvia Da Ros. Molto presto inizia il suo interesse per il canto barocco che coltiva con importanti corsi di perfezionamento: nel 1999 partecipa al corso di perfezionamento per cantanti e pianisti collaboratori sul teatro buffo in musica nel ‘700; ha frequentato poi i corsi internazionali di Barocco Europeo a Sacile (PN) con il M° Edward Smith nel 2006 ed il soprano Claudine Ansermet nel 2007, nello stesso anno ha frequentato le lezioni di canto rinascimentale e barocco di Lavinia Bertotti ai corsi internazionali della Fondazione Italiana Musica Antica ad Urbino; nel 2009 è allieva di Patrizia Vaccari nell’ambito di Feudarmonico corso Internazionale di musica danza e teatro antichi di Corinaldo (AN). Nell’estate del 2011 frequenta la masterclass tenuta da Rinaldo Alessandrini (Corsi Internazionali di Musica Antica di Urbino) sulla monodia monteverdiana.
Ha studiato canto barocco con il Soprano Andreana Galante e presso il conservatorio di Vicenza, ha conseguito, nel 2011, il diploma di secondo livello di Canto Rinascimentale e Barocco nella classe di Patrizia Vaccari e Gloria Banditelli.
Ha partecipato a diverse produzioni, cantando brani del repertorio Haendeliano e Scarlattiano nell’ambito del festival “Echi Lontani” a Cagliari e nella chiesa S. Ivo alla Sapienza a Roma. Nel settembre del 2009 partecipa ad una produzione sulla policoralità monteverdiana diretta dal M° Roberto Gini. Partecipa, nel 2010 al laboratorio orchestrale e corale “Villa Contarini” organizzato dal consorzio dei conservatori del Veneto e ai concerti finali sotto la direzione di Roy Goodmann. Nel maggio 2011, ha cantato alcune selezioni tratte dall’opera L’incoronazione di Poppea di C. Monteverdi, in occasione della presentazione del manoscritto presso le sale della Biblioteca Nazionale Marciana a Venezia.
Canta regolarmente con la Cappella Altoliventina diretta dal M° S. Bergamo in diverse edizioni di “Altolivenzafestival” nel territorio pordenonese. Nell’estate 2012 partecipa a due importanti produzioni nell’ambito del Ravenna Festival: la prima, The Planets op. 32 di G. Holst, diretta dal M° Dennis Russel Davies; la seconda, Sancta Susanna di P. Hindemith diretta dal M° Riccardo Muti. Nel 2013 interpreta, con la Cappella Altoliventina, l’Angelo e una delle Madonne nella messa in scena di due drammi liturgici cividalesi del XIV secolo; nel 2014 con il musicologo Francesco Rocco Rossi, che ne ha curato l’edizione critica, esegue in prima assoluta la messa “L’homme Armè” di G. Faugues; nel 2015 in prima esecuzione per Ravenna Festival, canta Te Deum e Dies Irae di G. B. Lully diretta dal M° Elena Sartori.  Dal 2010 al 2017 è stata membro del gruppo corale “Andrea Palladio” diretto dal M° E. Zanovello, con il quale ha eseguito prevalentemente il repertorio Haendeliano.
Ha inciso per diverse case discografiche quali Classic Voice (Te deum e Dies Irae di Lully, 2015 e La liberazione di Ruggiero dall’isola di Alcina di F. Caccini); Dynamic (Lauda Ierusalem e Nisi Dominus dal Vespro della Beata Vergine di C. Monteverdi), Bottega Discantica, (Anthems di G. F. Haendel e Madrigali di G. B. Coronaro). Nel 2010 partecipa alle riprese del film “Musica nascosta” di P. Padula e M. Pizzato e alla registrazione di un mottetto per la colonna sonora.
In duo con il liutista Luciano Russo partecipa a diverse masterclass: nel 2010 con il M° Massimo Lonardi, nel 2017 con Mrs Emma Kirkby.  Con Russo si esibisce regolarmente presentando programmi di musica rinascimentale e del primo barocco per canto, liuto, arciliuto e chitarra barocca. Nel 2017 costituisce con Russo il duo per canto e liuto “Doppi Cori”.
È insegnante di canto in diversi istituti musicali nel Veneto e in Friuli Venezia Giulia.

 


LILIANA MAGRO – canto moderno

Nata nel 1983 a Pordenone e appassionata fin da piccola alla musica e al canto, inizia nel 2004 a frequentare il corso di canto moderno con l’insegnante Laura Saudella, per proseguire negli anni successivi con Lorena Favot presso l’Associazione C.E.M. di Pordenone.
A partire dal 2008 si avvicina allo studio dell’interpretazione jazz e delle tecniche improvvisative e l’anno successivo si iscrive all’Accademia di canto moderno VoCem dove ha modo di approfondire aspetti di armonia e ear training assieme al M° Roberto Girolin, di ritmica assieme al M° Luca Colussi, di canto jazz con l’insegnante Lorena Favot oltre che studiare pianoforte complementare con il M° Rudy Fantin. Parallelamente nel corso degli anni, perfeziona la propria formazione artistica partecipando a vari seminari sulla tecnica vocale con Luisa Cottifogli, Sabrina Carraro, Franco Fussi, Matteo Belli, sull’improvvisazione jazz/blues con Shawn Monteiro, Gegè Telesforo, Enrica Bacchia, Suzahn Fiering, Diana Torto, Francesca Bertazzo e in maniera più approfondita sulla pratica dello scat con Bob Stoloff.
Incuriosita dalla didattica dedicata ai più piccoli frequenta nel 2014 il corso di PedagogiaMusicale e il Seminario di approfondimento tematico Metodo ORFF tenuto da Oscar e Alba Vila presso la Fondazione Musicale Santa Cecilia di Portogruaro. Tra il Novembre 2015 e il Gennaio 2016 frequenta il corso di ESTILL VOICECRAFT EVT di Livello 1 e 2 tenuto da Alejandro Saorin Martinez presso il Conservatorio Statale di Musica Cesare Pollini di Padova. Nel 2000 inizia la sua attività live partendo da un repertorio pop-rock, e avvicinandosi, negli anni, al blues e al jazz. La sua voce poliedrica le da’ la possibilità di esplorare vari ambiti musicali. Nel 2007-2008 è parte di un progetto musico-teatrale su Pablo Neruda presentato in vari teatri della provincia di Treviso, Pordenone e Trento.
Nel 2010 ha vinto il concorso canoro pordenonese “Un canto divino” e nel 2013 si è classificata seconda al IV Blues & Black Music Contest FVG con un inedito. Il suo attuale progetto musicale, ZaBaMa Trio, con Omar Zanette e Nicola Barbon, fa rivivere gli standard jazz e il blues degli anni 30′. Collabora inoltre con vari musicisti del Veneto e del Friuli spaziando dalla musica soul al jazz, dalla bossanova alla musica afro-cubana. Attualmente svolge attività didattica come docente di canto moderno e jazz presso diverse scuole di musica della provincia di Pordenone.

 


LUCIANO RUSSO – chitarra

Nasce a Vibo Valentia e nella stessa città compie i primi studi musicali diplomandosi in chitarra al conservatorio “F. Torrefranca”, dove ha poi conseguito l’abilitazione all’insegnamento completando il biennio A77 con il massimo dei voti e la lode. Contemporaneamente ottiene la laurea in discipline musicali presso l’Università della Calabria, con una tesi sul manoscritto per canto e liuto di Cosimo Bottegari. Ha di seguito intrapreso lo studio del Liuto con Massimo Lonardi presso la SMAV di Venezia, con Franco Pavan presso il conservatorio di Verona e con Terrell Stone presso il conservatorio di Vicenza dove ha conseguito il diploma accademico di II livello.
Si perfeziona costantemente frequentando master class e corsi con maestri quali: Massimo Lonardi, Hopkinson Smith, Andrea Damiani, Paul O’ Dette e Joachim Held. Ha seguito un corso annuale di alto perfezionamento musicale sul repertorio chitarristico con Giovanni Puddu ed altri seminari sulla musica di insieme e didattica per chitarra. Ha studiato direzione e vocalità corale per diversi anni ai corsi internazionali organizzati dalla OCC – Feniarco.
Si esibisce come solista al liuto rinascimentale presentando principalmente il repertorio italiano del ‘500 e ha suonato in ensemble con ”European Lute Orchestra” presso il Teatro Olimpico di Vicenza (2012) e l’oratorio S. Filippo Neri a Bologna (2013).
Suona il basso continuo con arciliuto e chitarra barocca, prediligendo l’accompagnamento del repertorio vocale. Quale continuista, ha collaborato con il Conservatorio di Vicenza, Cappella Palatina, Ensemble Arco Antiqua e Cappella Altoliventina.
Costituisce un duo con il soprano Martina Zaccarin con la quale si esibisce in diverse località italiane con repertorio di madrigali e canzonette per canto e liuto e cantate ed arie per voce e basso continuo del seicento italiano.
È insegnante di chitarra in ruolo presso le SMIM.

 


GIAMPIETRO TURCHET – chitarra elettrica 

Nato nel 1974 inizia lo studio della chitarra all’età di tredici anni. Seguito privatamente dal maestro Frongia Francesco, il suo cammino sarà orientato prevalentemente verso la chitarra rock. Negli anni successivi accosterà allo studio delle tecniche della chitarra elettrica un approfondimento sulla chitarra acustica, con uno sguardo particolare al repertorio fingerstyle.
Nel 1994 frequenta il Centro Professione Musica (CPM) dove, sotto la guida di Andrea Braido (chit. Vasco Rossi, Patti Pravo ecc..) e Luca Colombo, perfeziona il suo linguaggio nello strumento elettrico. In quest’anno inizia anche la sua attività didattica e la collaborazione con diverse scuole locali. Insegna alla scuola Biscontin di Pordenone, all’ Ensamble Armonia di Cordenons, presso il CEM e la scuola di musica Lozer sempre di Pordenone nelle quali svolge tutt’oggi la sua attività. Parallelamente suona in diversi progetti con un’attenzione particolare alle situazioni a sfondo più creativo. Il suo interesse si sposta poi verso la musica jazz e comincia così a frequentare il musicista trevigiano Lanfranco Malaguti, il chitarrista ferrarese Antonio Cavicchi e Gaetano Valli. In questo percorso d’approfondimento frequenta diversi seminari tenuti da Sandro Gibellini, Umberto Fiorentino, Tolo Marton e altri ancora.Negli anni a seguire torna al suo primo grande amore, la composizione di brani pop/rock. Forma una nuova band con la quale si muove nel circuito underground dell’Italia del nord. Nel frattempo si avvicina alle nuove tecnologie di registrazione digitale frequentando un corso sull’utilizzo del sequencer Cubase e sulle tecniche di mixaggio. Comincia così ad addentrarsi nel mondo dell’hard Disk Recording che lo porterà a fondere il linguaggio elettronico con la propria natura chitarristica. Da sempre appassionato alla stesura di testi per canzoni, fonda il tutto nel suo primo lavoro solista: Burattini in vendita. Negli anni a venire ricerca nuove collaborazioni e fonda un nuovo progetto musicale:Io, Lassie & il Super-io. La band ha esordito nell’estate 2012 partecipando a rassegne e concorsi.
Nel mese di giugno ha conseguito il primo premio al concorso per band emergenti Barocco On The Rock. Nel settembre dello stesso anno ha partecipato a Sottotoni, concorso nazionale di musica inedita in italiano, conseguendo il primo premio per la miglior composizione originale.
Il 2013 ha visto la realizzazione del primo disco della band, autoprodotto, intitolato “La giusta misura”. Nell’agosto dello stesso anno è stato realizzato, in collaborazione con Flare Video, il videoclip del singolo dal quale l’album prende il nome. L’opera è stata finalista di NickelClip VII Edizione (TO) e di TagliaCorti 2014 (TS).
Nell’estate 2014 la band è stata dapprima finalista del Coorsal Music Summer Contest (VE) e quindi del Rock In Villa (VE), dove ha conseguito il primo premio aggiudicandosi la possibilità di aprire il concerto dei Rezophonic. Parallelamente alll’attività del principale progetto artistico, Io Lassie & il Super-io, suona in diverse situazioni proponendo soprattutto brani cover,  e nel 2015 approfondisce lo studio delle tecniche di mixaggio partecipando al corso A di Teetoleevio a Milano, allestendo così un personale project-studio.


ROBERTO CRIVARO – batteria

Si è diplomato all’accademia della musica moderna (AMM di Franco Rossi ) nel 1998 dopo aver seguito i corsi con i seguenti docenti di batteria: Gianni Casagrande per le basi dello strumento, Camillo Colleguori  per i primi tre anni di Amm e Franco Rossi per gli ultimi due.
Attualmente è docente nelle seguenti scuole: Ass. Musicale Arturo Benedetti Michelangeli  con sede in Conegliano (dal 1998), Ass Musicale  A . Corelli  con sede in Vittorio Veneto (dal 1998), Polinote musica e cultura con sede in Pordenone (dal 2012), Ass. Mus. Altoliventina  Prata di Pordenone (dal 2019). In passato è stato docente alla Scuola di musica Camillo Battel con sede a Rua di Feletto (TV) e ha insegnato per Ass. Musicale Sanfiorese con sede a San Fior (TV)
Durante le lezioni vengono affrontate le tre tematiche principali dello strumento: Tecnica delle mani e dei piedi, Solfeggio ritmico e lettura dello spartito della batteria. Raggiunto un livello sufficiente da parte dell’allievo vengono integrate anche la musica d’insieme, l’ascolto e la trascrizione di alcuni brani musicali. Nelle scuole dove è docente ha gestito, in varie occasioni, la musica d’insieme per la preparazione di saggi finali o serate musicali.
Predilige la musica Pop , Rock , Hard rock  ma la preparazione avuta consente di insegnare anche le tipologie di musiche più di nicchia come Jazz, Reggae, Latino.
Da 20 anni suona dal vivo con varie band (oltre mille concerti) e ha accumulato moltissima esperienza sul palco che naturalmente viene trasmessa durante le lezioni dello strumento.
Gruppo attuale : TOYS  (Queen tribute)

 


SANDRO BERGAMO – clarinetto, sax, teoria, coro

Diplomato in clarinetto al conservatorio di Udine e in canto a quello di Venezia, ha diretto diverse formazioni corali (Campiello di Meduna di Livenza, Jacopo Tomadini di San Vito al Tagliamento, gruppo vocale Dumblis e Puemas di Udine, Cantori di San Tommaso di Gaiarine (TV) insiemi vocali coi quali privilegia la pratica della musica antica. E’ attualmente direttore della Cappella Altoliventina

Ha registrato, come cantante e direttore, diversi CD. Giornalista, è stato direttore della rivista Choraliter e di Italiacori.it, riviste della FENIARCO, associazione nazionale dei cori italiani. E’ stato presidente della commissione artistica provinciale dell’USCI (Unione Società Corali Italiane) di Pordenone e della commissione musica sacra della diocesi di Concordia Pordenone.

 

 

 


CLELIA GOZZO  violino


MARIA LINCETTO  flauto traverso

Maria Lincetto dopo la maturità classica frequenta il conservatorio “J. Tomadini” di Udine nella classe di Giorgio Marcossi.
Nel 2018 consegue il Diploma Accademico di II livello con 110, lode e menzione speciale dopo aver ottenuto, con il medesimo risultato, il Diploma Accademico di I livello nel 2016.
Ha seguito masterclass con diversi docenti, tra cui Giorgio di Giorgi, Berten d’Hollander e Alison Brown Sincoff per il flauto e Nicola Mazzanti, Peter Verhoyen, Sarah Jackson e Laurie Sokoloff per l’ottavino.
Ha ottenuto riconoscimenti in diversi concorsi nazionali ed internazionali (tra cui “Concorso Internazionale per giovani strumentisti” di Povoletto, il “Premio Città di Padova”, concorso musicale “città di Bardolino”, concorso internazionale “Mozart”).
Collabora in qualità di flauto e ottavino con diverse realtà tra cui l’Orchestra giovanile “Filarmonici Friulani”
l’ensamble “Ouessant”, l’orchestra Naonis, l’orchestra “Thomas Schippers”, l’orchestra “San Marco”di Pordenone, il “Gabriel Fauré Consort” oltre che con diverse formazioni interne al Conservatorio di Udine tra cui l’ orchestra sinfonica, l’ orchestra di fiati, l’ensemble di musica contemporanea, gruppi cameristici di diversa formazione.
È recentemente risultata idonea per il bando “EurHopen Alpine Music Youth” ed inclusa nella formazione dell’organico per l’Orchestra Giovanile Alpina.
Ha partecipato a manifestazioni e progetti in Italia (Udine, Trieste, Bolzano, Cesena, Campobasso, Modena,
Firenze,…) e all’estero (Austria, Slovenia, Croazia, Belgio), tra cui Udine contemporanea, Nativitas, progetto Ligeti 2016 “Avventure e Misteri”, Wörthersee Festival a Klagenfurt progetto “All’opera, ragazzi!” Festival BieleStele, Carniarmonie, Metamorphosis, New Era, concerti dei Seminari internazionali di musica da camera “Alpe Adria”
È attualmente iscritta al Triennio di composizione presso il Conservatorio “J. Tomadini” nella classe di Renato Miani.
Approfondisce lo studio della musica antica (traversa rinascimentale) con Stefano Bet.
All’attività artistica affianca quella didattica, conseguendo nel 2018 i 24 crediti formativi in discipline antropo-psico-pedagogiche. È docente di flauto traverso, teoria e propedeutica in diverse scuole della provincia di Pordenone.

 


 ADRIANA PAVAN – pianoforte

Diplomata in pianoforte presso il conservatorio “Tartini” di Trieste sotto la guida della M° Marina Causin e diplomata presso l’istituto per il commercio di Conegliano. Ha sostenuto un corso di musica da camera con il M° Mezzana e un corso di perfezionamento con il M° Torri. Ha svolto attività concertistica come solista ed in duo nonché attività di accompagnamento di esecuzioni liriche. Da vari anni svolge attività didattica presso istituti musicali.

 


ELEONORA RAOTA – pianoforte, teoria, coro

Laureata in Giurisprudenza, si è diplomata in pianoforte presso il Conservatorio “C. Pollini” di Padova nel 2004 sotto la guida del M° B. Pradal. Collabora in qualità di docente e di pianista accompagnatore con diversi Istituti musicali del trevigiano e del pordenonese.

 

 

 

 

 

 

 

 


ALBERTO RAVAGNIN – pianoforte

Alberto Ravagnin si è diplomato in pianoforte sotto la guida del M° Roberto Turrin presso il Conservatorio di Udine nel 2008.
Ha frequentato presso la Scuola di Musica “P. Edo” i corsi di musica da camera sulle sonate per violino e pianoforte di L. v. Beethoven e F. B. Mendelssohn tenuti dal M° Turrin in collaborazione con il violinista Emanuele Baldini.
Nel 2002 ha seguito un corso di liederistica tenuto dai docenti Laura Antonaz e Alessandro Tenaglia nell’ambito dei “Laboratori Internazionali” organizzati dall’ “Associazione Culturale Altoliventina XX Secolo”.
Nel 2006 ha collaborato con l’ ”Accademia Musicale” di Sacile in qualità di accompagnatore pianistico.
Ha partecipato sia come solista sia in formazione cameristica alle rassegne concertistiche “Concerti a palazzo” di Sacile, “Il salotto dei concerti” di Latisana e a numerosi altri concerti in Friuli Venezia Giulia. Ha preso parte ai corsi di perfezionamento di pianoforte e musica da camera tenuti a Tenna (Tn) dai docenti L. Bertoldi  e R. Turrin nel 2009,2010 e 2011.
Nel 2010 è stato pianista accompagnatore del corso di Arte Scenica tenuto dal prof. Emanuele Giannino e dalla prof.ssa Cristina Nadal presso la Scuola di Musica P. Edo.
Ha tenuto concerti in ambito cameristico con Anastasiya Petryshak (violino), Laura Bortolotto (violino), Jana Kulichova (violoncello) e molti altri.
Collabora in qualità di maestro accompagnatore con la docente di canto Cristina Nadal, e ha realizzato concerti lirici e liederistici con i seguenti cantanti: Valentina Volpe, Annalisa Amorati, Sandro Bergamo, Mary Rosada.
Il suo repertorio spazia dalla musica classica a quella jazz/pop. In quest’ultimo ambito collabora da diversi anni con le cantanti Gloria Piccinin, Nancy Fiumara, Veronica Di Lillo, Elisa Paladin, nonché con Denis Biason (chitarra jazz/classica), Carlo Zardini (chitarra jazz/basso elettrico), Manuel Pestrin (batteria/percussioni).
Insegna presso diversi istituti musicali della provincia di Pordenone.

 


VALENTINO PASE – teoria, coro

Valentino Pase