Altolivenzafestival 2021

“Donne ch’avete intelletto d’amore…”

Altolivenzafestival 2021 – XXVII Edizione

Dante Alighieri – 700 anni dalla morte

La presenza delle donne nella vita musicale è stata per secoli trascurata, ostacolata o del tutto proibita. Ancor oggi, pur in situazione molto più favorevole, in alcuni ruoli (direzione, composizione) la presenza femminile stenta ad affermarsi.

                  Eppure un filone sotterraneo scorre lungo i secoli: Ildegarda di Bingen, Francesca Caccini, Barbara Strozzi, Isabella Leonardi, Fanny Mendelsshon, Clara Wieck, Rebecca Clarke, Nadia Boulanger, Sofia Gubaidulina sono solo alcune delle compositrici che, dal Medioevo a oggi, hanno lasciato importanti testimonianze del loro talento. I monasteri femminili sono stati luoghi di pratica musicale e d’elaborazione di repertori pensati per le monache. La stessa Ildegarda componeva per le monache di cui era badessa.

Molte compositrici hanno vissuto la musica in famiglia: sorelle, figlie, mogli di musicisti, spesso di ostacolo alla loro affermazione, come per Fanny Mendelsshon, sorella di Felix e Clara Wieck, moglie di Schumann protagoniste del concerto di Laura Antonaz.  Ostacoli che talvolta quasi la vincono sul talento, come fu per Rebecca Clarke,  afflitta da una vera e propria distimia che la portò a celare la sua attività di compositrice, che pure tanto successo aveva avuto agli esordi: a qualità della sua musica potrà essere apprezzata dal bel quartetto che gli accademisti della BRSO affiancheranno all’ottetto di Schubert.

Se stentano ad affermarsi come interpreti o compositrici, le donne sono invece protagoniste come personaggi: lo sono nell’opera, con due figure care al pubblico come Violetta (Traviata di  Verdi) e Cio-Cio-San (Madama Butterfly di Puccini);  Donna e circondata da altre presenze femminili, la virgiliana Didone, nell’opera in programma a Sacile, Dido and Aeneas di Henry Purcell (1659-95), il maggior  musicista inglese del periodo barocco: l’opera fu rappresentata per la prima volta in un convitto londinese per giovani gentildonne, che furono probabilmente anche le prime interpreti del capolavoro di Purcell.

Donne, infine, erano quelle che stavano sotto la croce di Cristo, abbandonato da tutti i discepoli, a esclusione di Giovanni: sono loro le protagoniste del Planctus Mariae, dramma liturgico aquileiese, rappresentato ad Aviano, nella chiesa di S. Giuliana.

La donna è protagonista della poetica dantesca, un tema che, nel settimo centenario di Dante, è l’altro polo di questa XXVII edizione. Nota è l’ammirazione che Liszt ebbe per la Divina Commedia, coltivata in particolare durante i suoi soggiorni italiani, e sfociata in alcuni brani degli Années de pèlerinage: la sonata-fantasia Après une lecture de Dante che una giovane donna, la pianista livornese Michelle Candotti eseguirà assieme ad altri brani lisztiani ispirati alla poesia italiana (Tre Sonetti del Petrarca) ne è la migliore testimonianza.

Anche il cinema trova, fin dalle origini, grande ispirazione nel capolavoro dantesco, soprattutto nella prima cantica. Tra le prime pellicole ad essere prodotte, L’inferno, film di Francesco Bertolini, Giuseppe De Liguoro e Adolfo Padovan, del 1911, che Ferruccio Bartoletti commenterà improvvisando all’organo..

È invece un’altra opera dell’Alighieri, il De vulgari eloquentia a ispirare il De vulgari musica, viaggio con il gruppo vocale Juvenes Harmonie lungo la penisola attraverso le espressioni del canto popolare.

La tematica femminile sarà affrontata anche in eventi collaterali, dedicati ad altre forme artistiche: al cinema, nelle proiezioni realizzate in collaborazione col Circolo La Corrente; e alla pittura, con la singolare figura della friulana Irene da Spilimbergo, donna dai molteplici interessi culturali che spaziavano dalle lettere, alla musica e, appunto, alla pittura.


Mercoledì 1 Settembre 2021 ore 20.45  – Chiesa di S. Bartolomeo – Roveredo in Piano (PN)

TRIO SERAPHIM

Marta Močnik Pirc, soprano

Jure Gradišnik, tromba

Klemen Karlin, organo

Musiche di Purcell, Scarlatti, Handel Florjanc, Močnik

In collaborazione con: Comune di Roveredo in Piano, Parrocchia di S. Bartolomeo, Accademia Organistica Udinese, Gruppo Corale Gialuth,


Giovedì 9 settembre 2021 ore 20.45 – Chiostro di S. Giacomo – Polcenigo (PN)

De vulgari musica

CORO IUVENES HARMONIAE

Eleonora Petri, Tommaso Zanello, direttori

Musiche tradizionali delle regioni italiane

In collaborazione con: Comune di Polcenigo, Parrocchia di Polcenigo


Domenica 19 settembre 2021 ore 16.00 – Tenuta Tomasella – Mansuè (TV)

L’universo femminile all’operadue destini tra oriente e occidente

Anna Viola, La Traviata (Violetta Valéry)

Sara Pegoraro, Madama Butterfly (Cio Cio-san)

Alessandro Cortello, Pinkerton /Alfredo

Federico Lovato, pianoforte

Francesco Rocco Rossi, musicologo

Musiche di Verdi e Puccini

In collaborazione con: Comune di Mansuè, Tenute Tomasella


Giovedì 23 settembre 2021 ore 18.00 – Villa Frova – Stevenà di Caneva (PN)

Inaugurazione mostra

Donne ch’avete intelletto d’amoreIl Giglio e l’Airone nella Bottega del Legno

 ORARIO APERTURE: dal 23 settembre al 3 ottobre

SABATO 16.00 – 18.30 

DOMENICA 10.00 – 12.00/16.00 – 18.30

In collaborazione con: Comune di Caneva, Cooperativa Sociale “Il Giglio”, Cooperativa Sociale ACLI, Cooperativa Sociale Airone


Giovedì 23 settembre 2021 ore 20.45 – Villa Frova – Stevenà di Caneva (PN)

Paarweise…a due a due

Laura Antonaz, soprano

Elia Macrì, pianoforte

Musiche di Clara Wieck e Robert Schumann, Fanny e Felix Mendelssohn, Alma e Gustav Mahler 

In collaborazione con: Comune di Ceneva


Domenica 26 settembre 2021 ore 11.00 – Villa Varda – Brugnera (PN)

Concerti domesticiLa musica celata di Rebecca Clarke e Franz Schubert

ACCADEMISTI DELLA BRSO (Monaco di Baviera)

Fidelis Edelmann, clarinetto

Hana Hasegawa, fagotto

Nuno Miguel Nogueira, corno

Sören Bindemann, violino 1

Laura Bortolotto, violino 2

Héctor Cámara Ruiz, viola

Laura Moinian, violoncello

Mattia Riva, contrabbasso 

Musiche di Rebecca Clarke e Franz Schubert

In collaborazione con: Comune di Brugnera, CRAL Brugnera


Giovedì 30 settembre 2021 ore 20.45 – Villa Varda – Brugnera (PN)

“Vergine bellissima, letterata, musica et incamminata al disegno”

Irene da Spilimbergo, nobile friulana del XVI secolo

DOPPI CORI duo canto e liuto

Martina Zaccarin, soprano

Luciano Russo, liuto

Maria Marzullo, storica dell’arte

Musiche di vari autori del rinascimento veneziano

In collaborazione con: Comune di Brugnera, Associazione Terra Mater


Sabato 2 ottobre 2021 ore 20.45 – Chiesa di S. Giacomo – Savorgnano di S. Vito al Tagliamento

L’Inferno (1911)

Film di Francesco Bertolini, Giuseppe De Liguoro e Adolfo Padovan.

Commento improvvisato all’organo di

Ferruccio Bartoletti

In collaborazione con: Accademia Organistica Udinese, Parrocchia di Savorgnano


Domenica 3 ottobre 2021 ore 16.00 – Duomo di Valvasone – Valvasone (PN)

Soror mea, sponsa meaIl Cantico dei Cantici nei Conventi

CAPPELLA ARTEMISIA

Silvia Vajente – Floriana Fornelli, soprano

Elena BiscuolaElena Carzaniga – Candace Smith, mezzosoprano

Miranda Aureli, organo

Dir. Candace Smith

In collaborazione con: Associazione per i concerti di musica antica di Valvasone


Domenica 10 ottobre 2021 ore 20.45Palazzo Regazzoni-Biglia – Sacile (PN)

Dido and Aeneas,

Musica di Henry Purcell (1659-1695) – libretto di Nahun Tate

Lia Serafini, Didone

Claudio Zinutti, Enea

Carlotta Colombo, Belinda

CAPPELLA ALTOLIVENTINA

Martina Zaccarin, 1^ strega/soprano

Mara Corazza, 2^ dama/soprano

Michaela Magoga, maga/alto

Flavia Del Giudice, 2^ strega/alto

Claudio Zinutti, tenore

Cristian Miola, Marinaio/Spirito/tenore

Sandro Bergamo, basso

Valentino Pase, basso

ORCHESTRA SAN MARCO

Giacomo Catana, violino

Luca Ranzato, violino

Clelia Gozzo, viola

Cristina Vidoni, violoncello

Mauro Zavagno, violone

Alberto Busettini, maestro concertatore al cembalo

In collaborazione con: Comune di Sacile, Orchestra e Coro San Marco, Coro Livenza


Domenica 24 ottobre 2021 ore 16.00Chiesa di Santa Giuliana in cimiteroCastello d’Aviano (PN)

Quem quaeritis, mulieres?Inquietudini femminili nell’autunno del medioevo

CAPPELLA ALTOLIVENTINA

Flavia Del Giudice

Monica Falconio

Alessandra Tessaro

Martina Zaccarin

Marcella Campagnaro, viella

Ludovico Mosena, flauti, cialamello, ghironda

Claudio Sartorato, flauti, cialamello

Dir. Sandro Bergamo

Musiche del XIV sec.

Don Simone Toffolon, direttore del Museo Diocesano di Pordenone, guida alla scoperta della chiesa di Santa Giuliana

In collaborazione con: Parrocchia di Castello di Aviano


Venerdì 5 novembre 2021 ore 20.45Chiesa di S. Giovanni Battista – Meduna di Livenza (TV)

De vulgari musica

CORO IUVENES HARMONIAE

Eleonora Petri, Tommaso Zanello, direttori

Musiche tradizionali delle regioni italiane

In collaborazione con: Comune di Meduna di Livenza


Giovedì 11 novembre 2021 ore 20.45Centro Culturale Aldo Moro – Cordenons (PN)

Pellegrinaggi lisztiani nell’Italia di Dante

Michelle Candotti, pianoforte

Fabio Scaramucci, voce recitante

In collaborazione con: Comune di Cordenons, Ortoteatro, NS/DL Nei Suoni Dei Luoghi, Progetto Musica


Rassegna cinematografica

in collaborazione con: Associazione Culturale “La Corrente”

SETTEMBRE – OTTOBRE  2021Sala Damiano Chiesa – Francenigo (TV)

Lunedì 20 settembre ore 20.45

La bicicletta verde

Lunedì 4 ottobre ore 20.45

Il mistero di Dante

Lunedì 18 ottobre ore 20.45

Dio è donna e si chiama Petrunya


SFOGLIA IL PROGRAMMA


PRENOTAZIONI E BIGLIETTI:

ASSOCIAZIONE CULTURALE ALTOLIVENTINA a. p. s. Via Martiri della Libertà 16/1 – 33080 Prata di Pordenone (PN)

Prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento posti e nel rispetto delle vigenti disposizioni anti Covid-19.

Tel. 0434.312666 – cell. 333.8352808 (Lunedì, Martedì e Venerdì dalle 15.00 alle 19.00)

Mail – info@altolivenzacultura.it               


0 Comments

Leave a Reply

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>